Retribuzione gravidanza: cosa cambia tra precario e di ruolo?

febbraio 19th, 2014 | by Patrizia Rossi
Retribuzione gravidanza: cosa cambia tra precario e di ruolo?
Insegnanti di ruolo
1

come-alleviare-il-mal-di-schiena-in-gravidanza_826d3694f3a18eed433f1a7eb474d2e2

Rispondiamo alla domanda di una nostra lettrice, precaria che deve andare in maternità e vuole sapere qual è il trattamento economico in maternità per i precari.

Durante il congedo per maternità, sia esso obbligatorio (1 o 2 mesi di gestazione e 4 o 3 mesi pot partum, per un totale di 5 mesi) ,

[hana-code-insert name=’adPatty468x60′ /]

 

sia esso facoltativo (3 mesi dopo il parto più sei mesi da poter fruire entro il terzo anno di vita del bambino) il personale di ruolo e il personale a tempo determinato hanno lo stesso trattamento economico. Per i mesi di stenzione obbligatoria la retribuzione risulta essere al 100% così come per il primo mese di astensione facoltativa. Per i restanti 5 mesi di astensione facoltativa la retribuzione è dell’80%. Tale trattamento economico vale sia per il personale a tempo determinato che per quello a tempo indeterminato.

[hana-code-insert name=’Patty_unita_LINK’ /]

Print Friendly, PDF & Email

One Comment

  1. eeve87 says:

    Durante l’astensione facoltativa, ovvero i giorni o mesi presi dopo i tre mesi dal parto la retribuzione è del 30% non dell’80% come asserite. Magari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *