Assunzioni e proteste dei precari

settembre 16th, 2014 | by Redazione
Assunzioni e proteste dei precari
Cronaca Scuola
0

Si è palesata un’ultim’ora decisamente importante per quanto concerne l’universo della scuola e dei docenti, infatti il Consiglio dei Ministri ha da poco autorizzato il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, ad assumere a tempo indeterminato, secondo i posti effettivamente disponibili, oltre 15.000 insegnanti e 4.600 tra personale ausiliario, tecnico ed amministrativo. Fortunatamente anche la sfera della disabilità non è stata sottovalutata: nel suddetto emendamento infatti è prevista anche l’assunzione di oltre 13.000 unità di personale docente da destinare al sostegno di alunni disabili.

Infine è stata riorganizzata pure la sfera direzionale, con l’assorbimento in pianta stabile di 620 dirigenti scolastici. Nonostante tutto però il tramonto del precariato scolastico rimane ancora grande utopia: la strada è ancora lunga e tortuosa, destinata a prolungarsi almeno per altri due anni. Non a caso infatti numerosi docenti precari hanno manifestato sotto Montecitorio per capire quali garanzie si prospettano loro sul piano lavorativo. Ben centomila di loro, seppur abilitati all’insegnamento sotto vari titoli, sono stati esclusi dalle graduatorie ad esaurimento, rischiando così di rimanere fuori da qualsiasi piano di stabilizzazione. L’unica certezza attuale? Il desiderio esplicito di dimissioni da parte del Ministro Giannini.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *