Nuova riforma della formazione e del reclutamento degli insegnanti

gennaio 27th, 2017 | by Redazione
Nuova riforma della formazione e del reclutamento degli insegnanti
TFA & Corsi Specializzazione
0

In base a quanto previsto dall’approvazione della nuova riforma della formazione e del reclutamento degli insegnanti, l’iter da affrontare per entrare in ruolo subirà dei cambiamenti che andranno ad interessare principalmente il TFA terzo ciclo, ossia le classi di concorso le cui graduatorie si sono svuotate. A partire dall’anno scolastico 2020/2021, per accedere al ruolo, è richiesto ai soggetti interessati di superare non solo il relativo concorso, ma anche di affrontare un percorso di formazione della durata complessiva di 3 anni. Si tratta di una sorta di tirocinio al termine del quale i docenti potranno essere assunti, a fronte di una valutazione positiva che verrà attribuita come risultato finale del periodo di apprendistato.

Lo scenario si prospetta un po’ differente invece per tutti quei docenti che sono già in possesso di abilitazione o che lavorano da alcuni anni nelle graduatorie d’istituto terza fascia; secondo quanto stabilito dalla nuova riforma della formazione e del reclutamento degli insegnanti, sarà prevista infatti una fase transitoria. Per questo motivo, i docenti già in possesso di abilitazione ed inseriti in terza fascia (secondaria di I e II grado) che possono contare su almeno 36 mesi di servizio, anche non continuativo, avranno a disposizione l’assegnazione di un certo numero di posti riservati. Per quanto riguarda i docenti con un’abilitazione all’insegnamento, essi dovranno affrontare esclusivamente la prova orale del concorso; a questo si andranno in seguito ad aggiungere 2 anni di formazione. Coloro che, invece, hanno conseguito 36 mesi di servizio faranno soltanto il terzo anno del percorso di apprendistato.

Alcune precisazioni sulla nuova riforma della formazione e del reclutamento degli insegnanti

tirocinio abilitazione insegnanteIl recente decreto legge con cui è stata approvata la nuova riforma della formazione e del reclutamento degli insegnanti prevede poi per i docenti di terza fascia, che hanno completato i 36 mesi di tirocinio, che venga sostenuta e superata sia la prova scritta che quella orale del concorso; per quanto riguarda il percorso di formazione, non è richiesto di ricoprire l’intero periodo di apprendistato, dal momento che potranno godere di alcune riduzioni.

Assume grande centralità quindi il periodo da dedicare al tirocinio per i docenti TFA terzo ciclo, poiché solo al termine di questo percorso di apprendistato, i docenti potranno essere assunti in ruolo; la nuova riforma della formazione e del reclutamento degli insegnanti non proporrebbe, a quanto pare, delle disposizioni transitorie in riferimento ai docenti della scuola primaria ed ai docenti della scuola dell’infanzia.

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *