Anno scolastico 2017-2018: assunzioni di nuovi docenti

luglio 2nd, 2017 | by Redazione
Anno scolastico 2017-2018: assunzioni di nuovi docenti
Insegnanti
0

In base a quanto dichiarato dal ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli si prevedono migliaia di assunzioni di nuovi docenti in vista del prossimo anno scolastico 2017-2018, si stima che arriveranno entro il 14 agosto circa 52mila posti da assegnare agli insegnanti. Questa importante novità in programma per l’inizio del nuovo anno scolastico è stata resa possibile grazie all’intesa del 9 maggio con il Mef (Ministero dell’Economia e delle Finanze) con cui è stato possibile mettere in atto quanto contenuto dalla legge di Bilancio; già nel corso del mese di maggio 2017 era stato preventivato che nei prossimi mesi si sarebbero potuti coprire 52mila posti di insegnanti, mentre prima dell’approvazione della Buona Scuola le assunzioni erano in media 24mila ogni anno.

Assunzioni di nuovi docenti: distribuzione posti

assunzioni docenti 2017Nel numero totale di 52 mila assunzioni di nuovi docenti sono inclusi 15.100 posti di organico di fatto assegnati ogni anno ai supplenti, a cui si va ad aggiungere lo stesso numero di posti dell’organico di diritto da coprire con docenti di ruolo con contratti a tempo indeterminato. I posti disponibili per quanto riguarda le assunzioni di nuovi docenti verranno suddivisi in tre diverse fette di distribuzione: il 60% a favore di nuove assunzioni, il 30% a favore dei trasferimenti, 10% a favore dei passaggi di cattedra e di ruolo. In base ai recenti dati disponibili, risultano ad oggi circa 5.200 i docenti che hanno preso la decisione di cambiare Regione avanzando una personale richiesta, si tratta di insegnati che operano in diversi istituti scolastici che vanno dalla scuola dell’infanzia fino alla secondaria di primo grado.

La mobilità ha permesso a non pochi docenti della scuola italiana di poter richiedere il cambio del loro incarico e così di avvicinarsi ai confini territoriali di origine; il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli ha ribadito il fatto che quest’anno la mobilità sarà su base volontaria, quindi i docenti italiani non saranno costretti a spostarsi.

Assunzioni di nuovi docenti legge 104

La linea guida del governo italiano per quanto riguarda il tema delle assunzioni di nuovi docenti è quella di  garantire “rigorosamente i diritti degli insegnanti” che richiedono la corretta applicazione della legge 104, contrastando così l’insorgenza di eventuali episodi di abusi che vanno a confutare gli stessi diritti da sempre evocati da questa classe di lavoratori, per contrastare qualsiasi atto di illegalità il Miur ha programmato la creazione di un tavolo con il ministero della Salute, l’Inps, la conferenza Stato-Regioni con la finalità di combattere ogni abuso nel nome del pieno rispetto dei diritti dei lavoratori.

Quali risvolti porteranno le assunzioni di nuovi docenti alla scuola del futuro? Quali altre misure potranno essere prese dal Miur per promuovere un modello scolastico competente in grado di poter tenere testa alle migliori scuole europee?

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *